Informativa ai sensi dell’art. 13 del GDPR

La Progain S.s.d. a r.l., c.f. e p.iva 03462610548, ai sensi dell’art. 13 del regolamento europeo (UE) n.2016/679 del 27 aprile 2016 (di seguito GDPR) ed in relazione ai dati personali di cui l’impresa entrerà nella disponibilità per l’adempimento delle obbligazioni che verranno richieste, comunica alla clientela le seguenti informazioni.

Titolare e responsabili del trattamento

Titolare del trattamento è la Progain S.s.d. a r.l., c.f. e p.iva 03462610548, corrente in Montefalco, loc. Cortignano n.6/B, di seguito indicata come titolare, che può essere contattata a mezzo mail all’indirizzo palestradiamondgym@gmail.com e a mezzo pec all’indirizzo progain@pec.it.

L’elenco completo ed aggiornato dei Responsabili e il registro dei trattamenti è consultabile a mera richiesta presso la sede della società, ovvero richiedendolo a mezzo mail o a mezzo pec.

Finalità del trattamento dei dati personali

Il trattamento dei dati personali è finalizzato al corretto adempimento delle prestazioni oggetto del contratto, oltre che al fine di adempiere agli obblighi previsti in ambito fiscale e contabile ed a quelli di diversa natura gravanti sull’impresa, così come previsto dalla normativa vigente.

Qualora gli interessati vi consentano in maniera specifica, il Titolare potrà utilizzare i dati personali degli interessati per finalità promozionali, ivi comprese quelle che utilizzano modalità di diffusione di immagini attraverso social network.

I dati personali potranno essere trattati a mezzo sia di archivi cartacei che informatici (ivi compresi dispositivi portatili) e con modalità strettamente necessarie a far fronte alle finalità sopra indicate.

Base giuridica del trattamento

Ai sensi dell’art. 6 del GDPR, il trattamento avviene soltanto nelle seguenti ipotesi:

– l’interessato ha acconsentito al trattamento dei propri dati personali per il preciso scopo dallo stesso indicato nel contratto;

– Il trattamento è necessario per l’esecuzione di un contratto di cui l’interessato è parte o per l’esecuzione di misure adottate su richiesta dell’interessato prima di stipulare un contratto;

– Il trattamento è necessario per adempiere a un obbligo legale a cui è soggetto il titolare del trattamento;

– il trattamento è necessario per il perseguimento del legittimo interesse del titolare del trattamento o di terzi.

Conseguenze della mancata comunicazione dei dati personali

Con riguardo ai dati personali relativi all’esecuzione del contratto o relativi all’adempimento ad un obbligo normativo (ad esempio gli adempimenti legati alla tenuta delle scritture contabili e fiscali), la mancata comunicazione dei dati personali impedisce il perfezionarsi del rapporto contrattuale stesso.

Con riguardo al trattamento di dati personali per finalità promozionali, la mancata prestazione del consenso non produrrà alcuna conseguenza negativa in capo all’interessato, ma precluderà l’utilizzazione di quelle informazioni limitatamente a tale finalità.

Conservazione dei dati

I dati personali, oggetto di trattamento per le finalità sopra indicate, saranno conservati per il periodo di durata del rapporto e, successivamente, per il tempo in cui l’impresa è soggetta ad obblighi di conservazione per finalità fiscali o per altre finalità previste da norme di legge o regolamento.

Comunicazione dei dati

I dati personali potranno essere comunicati a:

  1. professionisti che eroghino prestazioni funzionali ai fini sopra indicati;
  2. istituti bancari e assicurativi che eroghino prestazioni funzionali ai fini sopra indicati;
  3. soggetti che elaborano i dati in esecuzione di specifici obblighi di legge;
  4. Autorità giudiziarie o amministrative, per l’adempimento degli obblighi di legge.

Qualora l’interessato vi consenta in maniera espressa e specifica, i dati personali potranno essere comunicati a soggetti terzi per finalità promozionali.

Trattamento di categorie particolari di dati personali

(specialmente, trattamento di dati relativi alla salute)

Il trattamento di categorie particolari di dati personali dell’interessato, soprattutto di quelli relativi alla salute, viene effettuato con la finalità di dare esecuzione a prestazioni in favore dell’interessato, per le quali la legge prevede espressamente la comunicazione e che si configurano sostanzialmente impossibili in difetto di tale comunicazione.

Per tale motivo, la mancata comunicazione di tali dati rende impossibile l’instaurazione o la prosecuzione del rapporto contrattuale.

Tuttavia, il trattamento avrà luogo ai sensi dell’art. 9, secondo comma, lett. a) GDPR soltanto se l’interessato vi acconsentirà in maniera espressa, specifica ed esplicita

 

Diritti dell’interessato

Tra i diritti riconosciuti agli interessati dal GDPR rientrano quelli di richiedere al titolare ed al responsabile di trattamento:

– l’accesso ai dati personali ed alle informazioni relative agli stessi;

– la rettifica dei dati inesatti o l’integrazione di quelli incompleti;

– la cancellazione dei dati personali (al verificarsi di una delle condizioni indicate nell’art. 17, paragrafo 1 del GDPR e nel rispetto delle eccezioni previste nel paragrafo 3 dello stesso articolo);

– la limitazione del trattamento dei dati personali (al ricorrere di una delle ipotesi indicate nell’art. 18, paragrafo 1 del GDPR);

– nelle ipotesi in cui la base giuridica del trattamento sia il contratto o il consenso, e lo stesso sia effettuato con mezzi automatizzati, la consegna dei dati personali in un formato strutturato e leggibile da dispositivo automatico, anche al fine di comunicare tali dati ad un altro titolare del trattamento.

L’interessato potrà altresì:

– opporsi in qualsiasi momento al trattamento dei dati personali al ricorrere di situazioni particolari;

– revocare il consenso in qualsiasi momento, limitatamente alle ipotesi in cui il trattamento sia basato sul consenso per una o più specifiche finalità e riguardi dati personali comuni (ad esempio data e luogo di nascita o luogo di residenza), oppure particolari categorie di dati previste dall’art. 9 del GDPR.

Il trattamento basato sul consenso ed effettuato antecedentemente alla revoca dello stesso conserva, comunque, la sua liceità;

– proporre reclamo dinanzi all’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.