Cos’è la Ricomposizione Corporea e in cosa consiste.

La ricomposizione corporea è il grande obiettivo di tutti coloro che si approcciano all’allenamento con i pesi: aumentare la massa muscolare e contemporaneamente diminuire la massa grassa.

Comincerei però, con il fare chiarezza…

 

 

Se si parla di “BODY RECOMP” sul lungo periodo, allora qualsiasi persona può tranquillamente ambire a ciò attraverso l’allenamento, il miglioramento della tecnica, dell’intensità espressa, la periodizzazione dei vari parametri e anche attraverso la giusta alimentazione e integrazione.

Se invece, con ricomposizione corporea intendiamo un processo quasi istantaneo in cui in poche settimane il rapporto massa magra/massa grassa varia considerevolmente, essa è applicabile a determinate tipologie di persone:

  • In primis, i soggetti principianti e/o fuori forma, attraverso un buon allenamento, possono ambire a migliorare entrambi i parametri anche rimanendo semplicemente in un contesto di dieta normocalorica. Più però, diventeranno “esperti”, più la “fase magica” svanirà e dovranno decidere se definirsi il più possibile o massimizzare la crescita muscolare.
  • Anche coloro che avevano raggiunto un buono sviluppo muscolare e si sono fermati (magari a causa di un lungo infortunio) possono usufruire del principio della memoria muscolare per ritrovarsi nello stesso contesto descritto in precedenza .
  • L’ultimo caso riguarda coloro che fanno uso di sostanze dopanti, ma non entrerò nello specifico.

 

 

 

 

Come detto invece soggetti intermedi/avanzati dovranno per forza di cose alternare periodi di leggero surplus calorico per massimizzare la crescita muscolare e prestazionale, anche se ciò significherà poi impostare una successiva fase di definizione per andare a perdere acqua e grasso e mettere in mostra ciò che si avrà costruito.

Concludo il discorso analizzando i parametri della dieta per una corretta ricomposizione corporea: alimentazione comunque vicina alla normocalorica, con possibilità di ciclizzare i nutrienti in relazione alle caratteristiche del soggetto e dell’allenamento. Quota proteica sufficiente (generalmente circa tra 1.6-2.4 g/kg di peso corporeo) e c/g ratio (rapporto carboidrati/grassi) anch’essa ottimizzata con allenamento e soggettività della persona.

 

 

 

Conclusione.

In sostanza, un corretto percorso di allenamento e alimentazione è ciò che nel tempo condurrà ad una ricomposizione corporea.

Personal Trainer

FRANCESCA COLLA